Eventi

Educare al racconto

 

Relatore: Marco Fratoddi

Un incontro formativo pedagogico per educatori professionisti mirato all’analisi delle narrazioni, per tenere deste le capacità narrative della comunità civile, per insegnare, ascoltare e produrre narrazioni.

Il pensiero narrativo si applica fin dall’età prescolare. Anche i bambini più piccoli sanno raccontare la loro vita, a volte anche inventando episodi mai vissuti, mettendo in mostra competenze e abilità nel creare. Si tratta di una funzione fondamentale dei processi cognitivi, rafforzata dal fatto di essere legata alla sfera emotiva.

Le narrazioni aiutano lo sviluppo cognitivo, affettivo ed etico-valoriale.

L’aspetto cognitivo del bambino è sviluppato attraverso l’arricchimento della conoscenza, l’ampliamento degli orizzonti intellettuali e culturali, l’esercizio di pensiero, stimolando la formazione di idee, sollecitando le facoltà logiche, affinando lo spirito critico e l’autonomia di giudizio e potenziando le capacità linguistiche ed espressive.

L’aspetto affettivo è potenziato grazie al fatto che i racconti sviluppano e risvegliano emozioni e sentimenti, arricchiscono la fantasia e sollecitano l’immaginazione.

L’aspetto etico-valoriale è impreziosito dall’attivazione di processi di identificazione essenziali per l’interiorizzazione di modelli, norme e valori nonché per l’acquisizione di adeguate norme comportamentali.

 

Edu Community
Fatto con da TechSoup